Sxe 11.2 FİX 5 WALL hack indir, Sxe 11.2 FİX 6 AiM BOT, Sxe 11.3, Sxe 11.3 FİX 1

MasterGameTr.Com Sponsorumuz olmuştur.
|- Desteklemek için arkadaşlarınıza tavsiye ediniz.
|İşlemleriniz MasterGameTrde' hızlıca yapılmaktadır.
|- Oyun paraları premium ve alttaki özellikler MasterGameTr de barınmaktadır.
|Teşekkür ederiz !

W w w . M a s t e r G a m e T R . c o M



Master, Oyun, Oyun satış, knight online, hero online, metin2, gb, goldbar, premium, CASH , KOXP, DARKORBİT, EPİN rapidshare premium, facebook poker chip

Sxe 11.2 FİX 5 WALL hack indir, Sxe 11.2 FİX 6 AiM BOT, Sxe 11.3, Sxe 11.3 FİX 1


    [Pc Game Eng] let 4 dEAD 2 V2.0.1.1 Play Online whit Garena[TNT-Village]

    Paylaş

    Ne[x]oN
    AdmiN
    AdmiN

    Rep : 63
    Cinsiyet : Erkek
    Paylaşım Puanı : 214751187
    Nerden : Ankara
    Mesaj Sayısı : 3323

    [Pc Game Eng] let 4 dEAD 2 V2.0.1.1 Play Online whit Garena[TNT-Village]

    Mesaj tarafından Ne[x]oN Bir Perş. Ekim 28, 2010 11:24 am

    Download torrent

    [/URL]


    Left 4 Dead 2 v 2.0.1.1 (Giocabile Online)






    .: Recensione :.


    [color = blue] four heroes in search of salvation from a horde of zombies .. The Basics of Left 4 Dead 2 are inevitably those of the past, with the four survivors left alone against an endless supply of undead. This time the setting is that of the southwestern United States, from Georgia to Louisiana, then going inward, and the first point in favor of the production is being able to properly characterize each individual scheme, making credible environments and providing an end to the survivors, on the road to reach the military and the long-awaited salvation. Obviously there is a plot that is not an excuse for crossing the maps, but the mixture of written references in the shelters and small during the action, also work in the second iteration.

    The campaigns in this case have been increased to five and have a variable number of maps each - four or five - are more or less all the same as the duration and presenting a greater variety of different mechanisms: we have implemented more moments in which to wait an event such as opening a gate, but also move towards a given point as quickly as possible, making this a more dynamic, thanks to options such as fatigue after a certain number of pushes, the first only in the Versus post patch, which prevents long sessions in a tight corner. The beginning is not the best for the simple reason that the campaign Center for Death is the worst of fives, a run through a hotel in Savannah, Georgia, and then the nearby shopping center that sees a couple of steps in a room filled with smoke and the hunt for a carton of Coca Cola, the peaks of an otherwise anonymous but able to give a final search of jerry cans to fill the tank car for the escape, which acts as a tutorial the competitive mode finder. Past the first hurdle, objectively outside the standard of production, the remaining four are beautiful variations on the theme of what everyone knows: the failure no longer surprised at the unusual formula was replaced by thousands of situations of great atmosphere, the final concert of carnival Dismal the labyrinthine pools Fever Swamp, the conclusion in motion along a bridge next to the explosion of the Parish up to the brilliant return of heavy rain, which offers the same stretch of road rebuilt twice, once in normal and 's other under a deluge of great pathos.
    The replay of the great architects of Left 4 Dead was the Director: artificial intelligence routines developed allowed to portray the enemies and supplies in a dynamic way, depending on the situation of the players, even adjusting elements such as mood music. In this later work has been done so that this process not revolution - no completely procedural content creation, for example - but to adapt to a larger number of objects and environments to expand themselves, now very different in size, from large areas of a corn field echo of the Blood Harvest in the first chapter to the narrow streets of New Orleans.

    If this was the first to file the financial statements, for the environments was done an excellent job of customizing your campaign, changing a small garden with a maze of hedges in the parish or the amount of hurricanes in the pouring rain, just to mention two. In this case the secret of success is the discreet way in which the changes are small but subtle changes when they lead to the removal of some paths in Fever Swamp, are noticed only when you are with the ' water to life and movements awkward. The same applies to the flames, now much more present and led in the past. With regard to the objects the job done was more than good, with the defibrillator to revive his companions and additional ammunition, including explosive and incendiary, to take only if you hear of giving up medikit, while bile from the Boomer useful projectiles against enemies to make prey of their own similar, as an alternative to the usual pipe bombs or Molotov cocktails. Painkillers still present with the addition of adrenaline, perfect to increase speed and strength for a short time, streamlining operations also jacking up the wounded comrades.

    A similar and different weapons. The novelty is that for the melee that are in great variety - the pan, katana, baseball bat, baton, and so on, about a dozen in all - and otherwise occupy the slot reserved for the gun, kill the first time the normal but are infected each with different characteristics, for example, if the ax can kill the nearest enemy and disrupt the other neighbors, the saw does not seem to inflict harm on area but it is extremely fast to use as well as having a number finished fuel. Much testing should be done so in order to discover the strengths and weaknesses of each, but surely the introduction is quite significant and change the way of approaching waves. Firearms are instead increased in number and many of which seem to revisit - the old and the new Uzi submachine gun silenced shots appear to differ only in the magazine, at first sight - others are completely new as the Ak 47, very good the medium and short distances, the Magnum or the grenade launcher, with thirty blows and devastating when you can not use it against mates, knowing that the ammunition scattered throughout the maps and in the shelters can not replenish it.
    Objectives The objectives of Left 4 Dead 2 are very well studied and passed by the completion of the countryside, even at the highest levels of difficulty, until a certain number of kills or the execution of particular techniques. Do not miss the references to competitive challenges and, in general, will serve a long time to unlock them all.

    By now the speech on the infected should be clear to those already special in the past three new ones are added several other semi-special - this writer was unable to find better term - are characteristic of individual campaigns. The three major introductions are the Charger, which charges the disunity and then focusing on a single victim, the Jockey, who jumps in head and controls the movements leading to the plea of leachate closer, and the Spitter, acid-spitting on the ground creating pools capable of great damage. The latter is the key to the success of the other two, just a little dangerous but devastating when combined with the presence of these areas impassable, a survivor of vomiting in the middle of devitalized Spitter is a surviving next to the name change. There are also changes to those seen in the past, such as the Witch who now wanders rather than stand still and it also has over and over again in some specific environments.

    The semi-special are infected with the same energy as those of common but different offensive or defensive characteristics: the policeman in riot should be held to have unbalanced the aims on the back, only part of discovery, while the mud man walking on all fours Swamp fever of high water, dirt, even the view so as to complicate the perception of what you have around. The addition is marginal, but knowing that the men with suits for biological containment may pass through the flames, it opens many corners have been found safe. Those infected can also leave specific weapons and supplies on the ground.
    In general, the cooperative experience of Left 4 Dead 2 is excellent and rich in content and especially different from the past, much more varied and hectic. Then arises, with Borderlands, tops the genre in 2009, remains the segmentation of the offer and then the regret for a price on the Xbox 360 will maybe take away the curious looking for something new or only partially convinced from the previous episode. Fans and enthusiasts of the first hour but it will have a long way thanks to the reality, which keeps the four levels of difficulty but introduces a number of complications as the absence of auras around friends, enemies or objects, the impossibility of born out of the shelters and to the amount of damage done to the municipalities according to the zombie part of the body affected, a further complication of highly effective and able to increase not just the challenge. Something similar to Survivor, a game perform on particular portions of some maps and focalizzazata on survival as long as possible, with a medals system based on the results obtained.

    A masterpiece to be tested, especially online [/ color] [/ b]




    [b]4 eroi in cerca di salvezza contro un'orda di zombie.. Le basi di Left 4 Dead 2 sono inevitabilmente quelle passate, con i quattro sopravvissuti lasciati soli contro una quantità infinita di non morti. Questa volta il setting è quello della parte sud occidentale degli Stati Uniti, dalla Georgia fino alla Luisiana,andando quindi verso l'interno, e il primo punto a favore della produzione è l'essere riuscita a caratterizzare a dovere ogni singolo schema, rendendo credibili gli ambienti e dando un fine ai sopravvissuti, in viaggio per raggiungere i militari e la tanto agognata salvezza. Ovviamente non c'è una trama che non sia un pretesto per l'attraversamento delle mappe, però il misto di scritte all'interno dei rifugi e piccoli riferimenti durante l'azione, funzionano anche nella seconda iterazione.

    Le campagne in questo caso sono state portate a cinque e dispongono di un numero variabile di mappe ciascuna - quattro o cinque - risultando più o meno tutte uguali come durata e presentando una maggior varietà di differenti meccaniche: sono stati implementati più momenti durante i quali attendere un evento come l'apertura di un cancello ma anche muoversi verso un dato punto il più in fretta possibile, facendo di questa un'esperienza più dinamica, anche grazie a scelte come l'affaticamento dopo un tot numero di spintoni, prima solo nel Versus post patch, che impedisce lunghe sessioni stretti in un angolo. L'inizio non è dei migliori per il semplice motivo che la campagna Centro di Morte è la peggiore della cinquina, una corsa attraverso un hotel di Savannah, in Georgia, e quindi il vicino centro commerciale che vede in un paio di passaggi, in una sala invasa dal fumo e alla caccia di un cartone di Coca Cola, i picchi di un'esperienza altrimenti anonima anche se in grado di regalare un finale, alla ricerca delle taniche per riempire il serbatoio all'auto per la fuga, che fa da tutorial alla modalità competitiva Cercatore. Passato il primo ostacolo, oggettivamente fuori dagli standard della produzione, le restanti quattro sono delle bellissime varianti sul tema di quanto tutti conoscono: il mancato stupore per la non più inedita formula viene rimpiazzato da mille situazioni di grande atmosfera, dal concerto finale di LunaPark Lugubre alle labirintiche pozze di Febbri di Palude, dalla conclusione in movimento lungo un ponte prossimo all'esplosione di La Parrocchia fino alla geniale andata e ritorno di Pioggia Battente, che propone lo stesso tratto di strada rifatto due volte, una in condizioni normali e l'altra sotto un diluvio di enorme pathos.
    Il grande artefice della rigiocabilità di Left 4 Dead era il Director: le routine dell'intelligenza artificiale sviluppate permettevano di far apparire i nemici e i rifornimenti in modo dinamico, in base alla situazione dei giocatori, regolando anche elementi d'atmosfera come le musiche. In questo seguito si è lavorato in modo tale da non rivoluzione questo processo - niente creazione totalmente procedurale dei contenuti, ad esempio - ma di adeguarlo al maggior numero di oggetti ed espanderlo agli ambienti stessi, ora di dimensioni molto diverse tra loro, dai grandi spazi di un campo di granoturco eco di quello Blood Harvest nel primo capitolo alle strette vie di New Orleans.

    Se per i primi si è trattato di limare il bilanciamento, per le ambientazioni è stato fatto un ottimo lavoro di personalizzazione delle campagne, modificando un giardino con un piccolo labirinto di siepi in La Parrocchia o la quantità di uragani in Pioggia Battente, tanto per dirne due. In questo caso il segreto della buona riuscita è il modo discreto con cui le modifiche vengono apportate, piccoli ma subdoli cambiamenti che quando portano alla rimozione di alcuni sentieri in Febbri di Palude, si fanno notare solo nel momento in cui ci si trova con l'acqua alla vita e i movimenti impacciati. Stesso discorso per le fiamme, ora molto più presenti e guidate che in passato. Per quanto riguarda gli oggetti il lavoro fatto è stato più che buono, con il defibrillatore per far rivivere i compagni e le munizioni aggiuntive, anche incendiarie ed esplosive, da portare solo se ce la si sente di rinunciare al medikit, mentre la bile del Boomer, utile da lanciare contro i nemici per farne prede dei loro stessi simili, in alternativa alle solite pipe bomb o alle molotov. Presenti ancora gli antidolorifici a cui si aggiunge l'adrenalina, perfetta per aumentare velocità e forza per un breve periodo, snellendo anche le operazioni di sollevamento da terra dei compagni feriti.

    Discorso simile e diverso per le armi. La novità assoluta sono quelle per i corpo a corpo che si presentano in grande varietà - padella, katana, mazza da baseball, manganello e così via, una decina circa in tutto - e occupano lo slot altrimenti riservato alla pistola, uccidono al primo colpo i normali infetti ma sono dotate ciascuna di caratteristiche diverse; se ad esempio l'ascia permette di uccidere il nemico più vicino e sbilanciare gli altri più prossimi, la motosega non sembra infliggere un danno ad area ma è estremamente rapida da usare oltre ad avere una quantità finita di carburante. Molto testing andrà fatto in tal senso per scoprire tutti i punti di forza e debolezza di ciascuna, sicuramente però l'introduzione è significativa e cambia parecchio il modo di affrontare le ondate. Le armi da fuoco vengono invece aumentate in numero e per molte che sembrano delle rivisitazione - la vecchia Uzi e la nuova mitraglietta silenziata sembrano differire solo per colpi nel caricatore, a prima vista - altre sono del tutte inedite come l'Ak 47, molto buono dalla media e breve distanza, la Magnum o il lanciagranate, dotato di trenta colpi e devastante quando si riesce a non usarlo anche contro i compagni, consapevoli che le munizioni sparse per le mappe e nei rifugi non potranno rifornirlo.
    Obiettivi Gli obiettivi di Left 4 Dead 2 sono molto ben studiati e passano dal completamento delle campagne, anche ai livelli di difficoltà più alti, fino all'ottenimento di un dato numero di uccisioni o all'esecuzioni di particolari tecniche. Non mancano i riferimenti alle sfide competitive e, in generale, servirà parecchio tempo per sbloccarli tutti.

    Oramai il discorso relativo agli infetti dovrebbe essere chiaro: a quelli speciali già presenti in passato se ne aggiungono tre nuovi più altri semi-speciali - chi scrive non è riuscito a trovare termine migliore - caratteristici delle singole campagne. Le tre introduzioni principali sono il Charger, che carica il gruppo disunendolo e concentrandosi poi su un singolo malcapitato, il Jockey, che salta in testa e controlla i movimenti portando verso il motivo di percolo più vicino, e la Spitter, che sputa acido per terra creando pozze capaci di grandi danni. Quest'ultima è la chiave del successo degli altri due, da soli poco pericolosi ma devastanti quando uniti alla presenza delle suddette aree impraticabili; un sopravvissuto devitalizzato in mezzo al vomito della Spitter è un sopravvisuto prossimo al cambio di denominazione. Ci sono modifiche anche a quelli visti in passato, come la Witch che ora deambula anziché star ferma e si presenta anche più e più volte all'interno di alcuni ambienti specifici.

    Gli infetti semi-speciali sono invece dotati della stessa energia di quelli comuni ma di caratteristiche difensive o offensive diverse: il poliziotto in tenuta anti sommossa va sbilanciato per avere la mira sulla schiena, unica parte scoperta, mentre l'uomo fango cammina a quattro zampe nell'acqua alta di Febbri di Palude, sporcando anche la visuale così da complicare la percezione di quanto si ha attorno. L'aggiunta sembra marginale, ma sapere che gli uomini dotati di tute per il contenimento biologico possono passare tra le fiamme, apre molti angoli ritenuti sicuri. Questi infetti possono anche lasciare sul terreno armi e rifornimenti specifici.
    In generale, l'esperienza cooperativa di Left 4 Dead 2 è eccellente, ricca di contenuti e soprattutto diversa da quella passata, molto più varia e frenetica. Se quindi si pone, con Borderlands, ai vertici del genere in questo 2009, resta la settorialità dell'offerta e quindi il rammarico per un prezzo che su Xbox 360 magari potrà tener lontani i curiosi in cerca di qualcosa di nuovo o solo in parte convinti dal precedente episodio. I fan e gli entusiasti della prima ora ne avranno invece a lungo anche grazie alla modalità Realtà, che mantiene i quattro livelli di difficoltà ma introduce una serie di complicazioni come l'assenza delle aure attorno a compagni, nemici od oggetti, l'impossibilità di rinascere fuori dai rifugi e la diversa quantità di danni fatti ai comuni zombie in base alla parte anatomica colpita; una complicazione ulteriore di grande efficacia e capace di aumentare non poco la sfida. Discorso simile per Survivor, una partita effettuabile su particolari porzioni di alcune mappe e focalizzazata sulla sopravvivenza il più a lungo possibile, con un sistema di medaglie in base ai risultati ottenuti.

    Un capolavoro da provare, soprattutto online!




    .: Screenshots del gioco :.






    .: Scheda tecnica del Gioco :.

    Dimensione: 5.90 gb
    Versione: 2.0.1.1
    Lingua: eng (Completo in Italiano non esiste) ma non c'è molto da capire fidatevi Smile
    Genere: Survival/Horror Fps
    Sviluppatore: Valve
    Data di uscita: 17 novembre 2009



    .: Requisiti Minimi :.

    Processore: 3 GHz
    Memoria: 1 su XP, 2 su Vista GB
    Video: 128 MB
    Spazio libero: 7,5 GB
    DirectX 9.0c



    .: Requisiti Consigliati :.


    Processore: Core 2 Duo 2,4 GHz


    .: Note di intallazione :.


    Estrarre la cartella dal file iso, premere sull'exe che si trova nella cartelle e giocate!


    .: Orario di seed e Banda disponibile :.


    10/23 40 kb



    Kod:
    Rar paSSworD: [Linkleri görebilmek için üye olun veya giriş yapın.]






      Forum Saati Perş. Ara. 08, 2016 6:08 pm